Vi comunichiamo alcune novità in merito all’abolizione della scheda carburante e all’obbligo di fatturazione elettronica per l’acquisto di carburanti presso i distributori stradali.

 

Con il recente decreto legge n. 79/2018 il Governo ha disposto la proroga al 1° gennaio 2019 dell’obbligo di fatturazione elettronica per gli acquisti di benzina e gasolio per autotrazione effettuati presso gli impianti stradali di distribuzione. Ricordiamo che a partire dal 2019 tutte le imprese dovranno passare alla fatturazione elettronica: si tratta quindi di un rinvio e non di una cancellazione dello strumento.

 

Proroga della scheda carburante

Viene quindi prorogata, fino al 31 dicembre 2018, la possibilità di compilare la scheda carburante, prevista dalla legge n. 31/1977 e dal regolamento n. 444/1997.

 

Obbligo di tracciabilità

Il decreto non modifica le disposizioni della Legge di Bilancio 2018 in merito all’obbligo di tracciabilità dei pagamenti per l’acquisto di carburanti, ai fini della deducibilità del costo e della detraibilità dell’Iva. Non sono più ammessi i pagamenti in contanti. A partire dal 1° luglio 2018, per beneficiare delle agevolazioni, è quindi obbligatorio pagare il carburante su strada con queste modalità:

  • Carte di credito
  • Carte di debito
  • Carte prepagate
  • Assegni
  • Vaglia
  • Carte e buoni carburante

Ricordiamo che per la compilazione della scheda carburante è necessario fornire anche le relative ricevute di pagamento tramite strumento tracciabile, oltre all’annotazione sulla scheda stessa.

Come sempre, contattateci direttamente per avere maggiori informazioni.