L’arrivo dell’obbligo di fatturazione elettronica, dal 1° gennaio 2019, ha spazzato via tutti i dubbi sul rifornimento di carburante per operatori economici: serve la fattura elettronica e il pagamento deve essere tracciabile. Niente vecchia scheda carburante, niente contanti. Ciò che ancora non è stato ben definito, tuttavia, è il modo migliore per effettuare le operazioni di pagamento e ricezione della fattura elettronica, vista anche la ritrosia di alcune multinazionali ad adeguarsi a questo nuovo strumento, non (ancora) obbligatorio nel resto d’Europa.

Al momento, i due modi più semplici di gestire tutta l’operazione di rifornimento comprendono l’utilizzo di carte carburante e app per smartphone. Abbiamo dunque realizzato per voi una piccola guida, che alleghiamo qui sotto, contenente alcuni esempi di app e carte per il rifornimento di carburante con pagamento tracciabile e fatturazione elettronica.